On Air
RPZ Selection Le migliori HIT del momento e i più grandi successi del passato!
Home

U2, ecco le canzoni “nascoste” nel live “Innocence + Experience”

16 Giugno 2016 Music and Pet News


Da tempo ogni concerto degli U2 si trasforma, per gli appassionati di cover, in una sorta di “caccia al tesoro” alla ricerca delle citazioni inserite a sorpresa sotto forma di brevi “snippet”. Non ha fatto eccezione lo show di Parigi dello scorso 7 dicembre, che ora la band ha scelto di pubblicare ufficialmente in una speciale edizione DVD – Blue Ray con il titolo di “U2 – iNNOCENCE + eXPERIENCE – Live In Paris”.

Questa la lista degli snippet cantati da Bono – spesso solo per pochi secondi – nel corso del concerto.

“Mother” di John Lennon compare all’interno del brano “I Will Follow”. Bono canta la strofa “Mother, you had me but I never had you”. La versione originale era contenuta nell’album solista dell’ex Beatles uscito nel 1970.

“Words” dei Bee Gees è stata utilizzata spesso come snippet nel corso dell’ultimo tour. Qui se ne trova una breve citazione alla fine di “Until The End Of The Word”

All’interno di “Even Better Than The Real Thing” Bono si diverte a citare “Break on through (to the other side)” dei Doors, il primo singolo della band di Jim Morrison, uscito nel 1967.

La band rende anche omaggio a David Bowie. L’attacco di “Mysterious Ways” contiene infatti il celebre ritornello di “Fashion” che il Duca Bianco incise nel 1980. Non si tratta però di un tributo alla memoria, visto che all’epoca dello show Bowie era ancora in vita ed il brano è stato citato spesso dalla band nel corso del tour 2015.

“Ne me quitte pas” di Jacques Brel si nasconde tra le note di “City of blinding lights”. L’originale del cantautore belga è del 1958. In questo caso uno snippet davvero degno di nota anche per la sua durata.

“I Remember You” dei Ramones fa capolino per qualche secondo al termine di “Beautiful Day” ma in passato Bono e compagni avevano eseguito il brano anche per intero nel corso dei loro concerti, già a partire dal 2000. La versione originale – scritta da Joey Ramone – faceva parte del secondo album della band newyorchese uscito nel 1977.

“Bad” si chiude invece con lo snippet di “Into the mystic” di Van Morrison. Bono canta “We were born before the wind, Also younger than the sun, Ere the bonnie boat was won as we sailed into the mystic” citando il brano contenuto nell’album “Moondance” del 1970.

Le uniche due cover che compaiono ufficialmente sulla copertina del disco sono invece:

“Mother and Child Reunion” di Paul Simon. Una bella versione chitarra-voce che Bono introduce ricordando l’importanza della lotta contro l’AIDS e il lavoro della associazione (RED). La versione originale risale al 1972. Il brano è stato quasi sempre eseguito dalla band nel corso dell’ “Innocence + Experience Tour” del 2015.

“People Have The Power” di Patti Smith eseguita insieme agli Eagles Of Death Metal, ospiti del concerto. La band irlandese ha spesso cantato il brano dal vivo, ma questa è la prima volta che la cover viene ufficialmente pubblicata. L’originale risale al 1988.

Maurilio Giordana (titolare del blog “My way”)

Fonte: www.rockol.it